Lunedì 10 febbraio: pomeriggio Tiramisù

Secondo appuntamento del lunedì. Iniziamo con la frase detta da Serena: ‘Ma chi è Masterchef in confronto a noi!’

Giornata Tiramisù: abbiamo comprato tutti gli ingredienti e poi abbiamo iniziato a preparare il dolce mescolandoli tra loro : abbiamo rotto le uova, separando l’albume dal tuorlo, montato il bianco a neve con le fruste, e sbattuto le uova con lo zucchero. Poi abbiamo messo tutte le uova sbattute in una grande terrina, unito il mascarpone, e affidato ad Alex il compito di mescolare tutto … che fatica!!

Intanto le nostre animatrici facevano il controllo qualità, dito indice nella scodella e slurp un po’ di uovo, slurp un po’ di mascarpone! Infine ognuno di noi ha riempito il proprio contenitore con crema e biscotto, bagnato nel caffè, una spruzzata di cacao amaro e il tiramisù è fatto!!!

A ricetta ultimata, e naturalmente, mangiata, la cucina della casa e i nostri indumenti hanno un vago profumo di uovo al mascarpone!

Giovedì 6 febbraio: a lezioni di tecnologia!

Si avvicina il carnevale e Silvia oggi ha portato le bugie per la nostra merenda.

Inoltre, ha passato il pomeriggio con noi anche Denise e siamo stati molto contenti di ciò!
L’attività di oggi si è focalizzata sull’uso dello smartphone e delle sue funzionalità. Alcuni di noi sapevano già come scaricare un’app e come usare whatsapp, mentre per altri è stato interessante e bello imparare a farlo!

Abbiamo imparato a inserire foto e video nei messaggi di whatsapp, a condividere la posizione, a cambiare la foto del profilo, a creare un nuovo gruppo… Abbiamo anche iniziato ad usare Google Maps per poterci muovere con maggiore libertà.

Abbiamo anche scaricato il link di questo Blog, per leggere le mille attività svolte insieme.
Senza dubbio la tecnologia è un grande aiuto per diventare grandi e passo passo renderci autonomi!!!!!

30 gennaio: che sorpresa il Mufant!!!

Uscita al MUFANT… ma cos’è? È il museo della fantascienza… in via reiss romoli 49.
La fantascienza non fa per voi?? Andateci è super fighissimo!!!
Una volta entrati al museo, Davide, la nostra guida, ci ha insegnato la differenza tra alieni, cloni, robot e cyborg. La nostra visita ha attraversato diverse sale: alcune con i bellissimi costumi dei super eroi più famosi e altre invase da modellini di dinosauri.

Alex ne sapeva un sacco e noi abbiamo imparato tantissimo.
All’inizio eravamo un po’ perplessi, ma poi abbiamo preso confidenza con questi personaggi un po’ reali e un po’ fantastici…
La parte più divertente è stata l’ultima, nella quale abbiamo partecipato ad un laboratorio, creando con le nostre mani e la nostra fantasia un personaggio, ispirandoci a quelli visti nel museo.
Con materiale di recupero abbiamo costruito il nostro amico e ognuno di noi gli ha dato anche un nome: Robot Aloidex, Fashion Alien e Robot Alser 23, ognuno con le proprie caratteristiche.. Alser mangia dadi, Fashion cioccolato bianco, e Aloidex si ricarica con la luce del sole.

Questo museo ci è piaciuto davvero tanto e qualcuno di noi mentre usciva già pensava a quando sarebbe potuto tornarci!!!

Giovedì 23 gennaio: ok il prezzo è giusto!

Oggi ci siamo ritrovati a giocare un po’ alla matematica. Abbiamo iniziato con il gioco
della prezzatrice. Abbiamo osservato un oggetto grande e uno piccolo, due frutti, due profumi, del cioccolato e in base alla grandezza abbiamo scoperto che il più grosso costa di più, assegnandogli un prezzo.
Non sempre, però, è così: ad esempio un cioccolatino costa di più di un mandarino. Discutendo, abbiamo deciso che la regola della grandezza non è valida in ogni caso perché spesso bisogna includere nel prezzo i costi necessari alla produzione dell’oggetto.
Per finire abbiamo giocato al mercato, ritagliando da un depliant un prodotto che ci interessava comprare. Gemma ha interpretato la commessa e noi abbiamo fatto i nostri acquisti con i soldi veri, imparando a contarli… diventiamo sempre più grandi e autonomi!

 

Sabato 18 gennaio: un altro weekend insieme

Sabato ci siamo trovati e dopo aver deciso tutti insieme un bel menù abbiamo scritto la lista della spesa.  Siamo quindi andati al supermercato per fare rifornimento e ritornati a Casa ci siamo subito messi al lavoro per cucinare … con un ottimo risultato! Abbiamo
apparecchiato, mangiato e, una volta finito il lauto pranzo e riordinato tutto quanto, ci siamo goduti un bel film con tanto di popcorn! Ne abbiamo poi discusso assieme e senza accorgercene è arrivata subito  ora di cena.

Per cena siamo andati a mangiare fuori, chi la pizza, chi il kebab, chi la pizza-kebab 🙂 Dopo una bella abbuffata, abbiamo fatto due passi per il centro, poi ritorno a Casa e
tutti a nanna.

Giovedì 16 gennaio: parliamo ancora di emozioni

Oggi è venuta a trovarci Francesca (la nostra psicologa).

Dopo la merenda con una bella cioccolata calda, abbiamo cercato di riconoscere e descrivere le emozioni.

Ognuno di noi ha cercato di riconoscere le emozioni provate da alcuni personaggi disegnati su una scheda che ci è stata consegnata. Non è stato facile scovare tutte le emozioni perché alcune ci hanno ingannato!!!

Francesca ci ha portato anche una ruota delle emozioni e a turno ognuno doveva girarla, descrivendo una situazione nella quale aveva provato quel determinato stato d’animo. È stato molto bello scambiarsi pensieri e ci è sembrato utile condividere momenti personali per sfogarsi e provare a risolvere delle situazioni per noi difficili.

Finita questa attività abbiamo appuntato sul nostro quaderno quali appuntamenti ci aspettano sabato 18, implorando Alessandro di portarci a mangiare la pizza!!

Lunedì 13 gennaio: iniziano i lunedì dell’arte!!!

Primo incontro con l’arte per i ragazzi.
Evviva!! con le feste di Natale abbiamo ricevuto un regalo … da gennaio faremo attività anche al lunedì! Un lunedì al mese ci troveremo a fare attività pratiche … con magnifiche sorprese!
Ecco il nostro primo lunedì. Su dei piattini di plastica con sopra incollati dei rametti di legno, ci siamo divertiti a colorare: alberi, cespugli e prati usando come tamponi dei bastoncini di cotton-fioc bagnati in tanti colori vivaci. La fantasia è volata alta disegnando uccelli, farfalle e scimmiette. È stato un bel divertimento perché i colori hanno portato gioia e pace. Sono i colori della nostra madre terra di cui dobbiamo avere cura.